Skip to main content
#confgarr24 

Giovanni Ziccardi

Università di Milano
31 maggio
- Digital Rights

Biografia

Giovanni Ziccardi è professore di “Informatica Giuridica” presso l’Università di Milano. Già Professore Jean Monnet nel corso di “European Union Data Governance and Cybersecurity" dal 2019 al 2022, insegna criminalità informatica al Master in diritto delle nuove tecnologie dell’Università di Bologna. Coordinatore Scientifico del Centro di Ricerca Coordinato in “Information Society Law” (ISLC), è componente del Comitato Etico e del Comitato Sicurezza dell’Ateneo milanese. Dal 1984 – anno in cui gli fu regalato il primo computer – ha tenuto i contatti con gli ambienti hacker nazionali e internazionali, incontrandone gli esponenti e studiandone l’evoluzione. Ha dedicato a quegli anni un saggio (“Hacker – Il richiamo della libertà”, Marsilio, 2011) e due thriller (“L’ultimo hacker”, Marsilio, 2012, e “La rete ombra”, Marsilio, 2018). Avvocato e pubblicista, è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Modena e dottore di ricerca presso l’Università di Bologna. I suoi ultimi lavori sono sui diritti digitali (“Diritti digitali”, Raffaello Cortina Editore, Milano, 2022), sull’uso delle tecnologie in politica (“Tecnologie per il potere”, Raffaello Cortina, 2019), sulla resistenza elettronica (“Resistance, Liberation Technology and Human Rights in the Digital Age”, Springer, 2012), sulla società controllata (“Internet, controllo e libertà”, Raffaello Cortina, 2015), sulle espressioni d’odio (“L’odio online”, Raffaello Cortina, 2016) e sulla morte digitale (“Il Libro Digitale dei Morti”, UTET, 2017). Ha pubblicato articoli scientifici in Italia, Europa e Giappone e monografie con i più importanti editori nazionali e internazionali. Dirige una rivista scientifica, “Ciberspazio e Diritto”; collabora con “il Mulino”, “Doppiozero”, “il Fatto Quotidiano”, “il Corriere della Sera” e “l’Enciclopedia Italiana Treccani”.

Biografia

Giovanni Ziccardi è professore di “Informatica Giuridica” presso l’Università di Milano. Già Professore Jean Monnet nel corso di “European Union Data Governance and Cybersecurity" dal 2019 al 2022, insegna criminalità informatica al Master in diritto delle nuove tecnologie dell’Università di Bologna. Coordinatore Scientifico del Centro di Ricerca Coordinato in “Information Society Law” (ISLC), è componente del Comitato Etico e del Comitato Sicurezza dell’Ateneo milanese. Dal 1984 – anno in cui gli fu regalato il primo computer – ha tenuto i contatti con gli ambienti hacker nazionali e internazionali, incontrandone gli esponenti e studiandone l’evoluzione. Ha dedicato a quegli anni un saggio (“Hacker – Il richiamo della libertà”, Marsilio, 2011) e due thriller (“L’ultimo hacker”, Marsilio, 2012, e “La rete ombra”, Marsilio, 2018). Avvocato e pubblicista, è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Modena e dottore di ricerca presso l’Università di Bologna. I suoi ultimi lavori sono sui diritti digitali (“Diritti digitali”, Raffaello Cortina Editore, Milano, 2022), sull’uso delle tecnologie in politica (“Tecnologie per il potere”, Raffaello Cortina, 2019), sulla resistenza elettronica (“Resistance, Liberation Technology and Human Rights in the Digital Age”, Springer, 2012), sulla società controllata (“Internet, controllo e libertà”, Raffaello Cortina, 2015), sulle espressioni d’odio (“L’odio online”, Raffaello Cortina, 2016) e sulla morte digitale (“Il Libro Digitale dei Morti”, UTET, 2017). Ha pubblicato articoli scientifici in Italia, Europa e Giappone e monografie con i più importanti editori nazionali e internazionali. Dirige una rivista scientifica, “Ciberspazio e Diritto”; collabora con “il Mulino”, “Doppiozero”, “il Fatto Quotidiano”, “il Corriere della Sera” e “l’Enciclopedia Italiana Treccani”.

Abstract

Presentazioni

  •  

Video

 

english Bio

Giovanni Ziccardi is professor of "Legal Informatics" at the University of Milan. Formerly Jean Monnet Professor in the course of "European Union Data Governance and Cybersecurity" from 2019 to 2022, he teaches cybercrime at the Master's in new technology law at the University of Bologna. Scientific Coordinator of the Coordinated Research Center in "Information Society Law" (ISLC), he is a member of the Ethics Committee and the Security Committee of the University of Milan. Since 1984 - the year in which he was given his first computer - he has kept in contact with the national and international hacker circles, meeting their exponents and studying their evolution. He dedicated an essay to those years ("Hacker - The call of freedom", Marsilio, 2011) and two thrillers ("The last hacker", Marsilio, 2012, and "The shadow network", Marsilio, 2018). Lawyer and publicist, he has a degree in Law from the University of Modena and a PhD from the University of Bologna. His latest works are on digital rights ("Diritti digitali", Raffaello Cortina Editore, Milan, 2022), on the use of technologies in politics ("Technologies for power", Raffaello Cortina, 2019), on electronic resistance ("Resistance , Liberation Technology and Human Rights in the Digital Age”, Springer, 2012), on the controlled company (“Internet, control and freedom”, Raffaello Cortina, 2015), on expressions of hatred (“Online hatred”, Raffaello Cortina , 2016) and on digital death (“The Digital Book of the Dead”, UTET, 2017). He has published scientific articles in Italy, Europe and Japan and monographs with the most important national and international publishers. He directs a scientific magazine, “Ciberspazio e Diritto”; he collaborates with "il Mulino", "Doppiozero", "il Fatto Quotidiano", "il Corriere della Sera" and "l'Enciclopedia Italiana Treccani".

english Abstract

Organizzato da

Sponsor

Logo GARR

Conferenza GARR 2024


Contatti


  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Consortium GARR - Via dei Tizii, 6 - 00185 Roma | Tel. 0649622000 - Fax 0649622044
| CF 97284570583 – PI 07577141000 | Codice Destinatario 7EU9KEU |
Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato, secondo i termini della licenza Creative Commons
Licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.